Fiori Di Cadillac

Biografia

I Fiori di Cadillac nascono nel 2009 e tra settembre e ottobre 2010, vede la luce il primo EP “Anoikis”, autoprodotto, contenente 4 brani inediti. Tra le recensioni ricordiamo Musica Sotterranea che così scrive:

I testi sono microstorie di emozioni e sensazioni svelate come segreti, tra chitarre e pianoforte, suoni duri e dimessi, come in un’altalena di inquietudini e malinconie”.

All’inizio del 2011, presentando l’Extended Play, la band viene contattata da varie etichette indipendenti e così nel marzo dello stesso anno il gruppo entra a far parte di Forears, etichetta fiorentina. Dopo la partecipazione a diversi contest e festival, nel marzo 2012 i Fiori di Cadillac entrano in studio per le registrazioni del primo album, pubblicato per Forears Music Company/Audioglobe/The Orchard il 21 ottobre 2013: “Cartoline”. Parte, così, il Tour nazionale che porta il gruppo salernitano in diversi club dello stivale. La stampa si accorge di Cartoline e ne parla in questo modo:

“…una delle migliori uscite discografiche di questo duemilatredici stronzo e funesto, un esordio che ti scoppia in faccia…” (Rockambula Webzine);

“…la band dimostra una maturità poetica e una padronanza tecnica davvero importanti, che ben si affiancano ad una sensibilità toccante e fuori dall’ordinario.” (RockIt);

“Un’opera prima di sommessa bellezza e accademica crepuscolarità.” (Rumore).

Nell’aprile del 2014, la band partecipa al 1M Festival, classificandosi tra le prime 8 band italiane in lizza per partecipare al Concerto del Primo Maggio di Piazza San Giovanni a Roma, e a giugno il gruppo viene selezionato per prendere parte all’edizione 2014 del Marea Festival di Fucecchio, in provincia di Firenze, dopo i concerti di: Earth Wind and Fire, Vinicio Capossela, Giorgio Canali & Rossofuoco. Nel novembre dello stesso anno, Paolo Benvegnù, uno dei più importanti esponenti della scena musicale indipendente, italiana, dopo aver condiviso il palco dell’Affekt Club di Frosinone con la band salernitana, in una intervista per Rolling Stones Italia, esprime il proprio apprezzamento ed il proprio interesse nell’avviare una collaborazione ed una futura produzione artistica con i FDC. Pochi mesi dopo, parallelamente all’incessante Tour di Cartoline, i Fiori di Cadillac, si esibiscono al Festival “La leva musicale degli anni dieci”, classificandosi al primo posto, e guadagnando così, di diritto, la partecipazione la M.E.I. 2015 (Meeting delle Etichette Indipendenti), importante appuntamento annuale per la musica indipendente, che si terrà a Faenza tra settembre e ottobre 2015. Durante il periodo che va da dicembre 2014 a gennaio 2015, la band subisce importanti rivoluzioni interne e decide di fissare su nastro e su pellicola la nuova veste e la nuova direzione del progetto. Entra così negli studi di Casa lavica, etichetta emergente nel panorama campano, per la registrazione di un Live in Studio, contenente un nuovo brano “I Fantasmi” e due brani tratti da “Cartoline”, rivestiti di nuove sonorità e nuove sfumature sonore. Il primo di questi tre video, “I Fantasmi” viene pubblicato a inizio febbraio e subito viene scelto come video della settimana dalla redazione di Rockambula, webzine di musica indipendente italiana. Lo staff di Rockambula, indìce in seguito un concorso in onore del ventennale dell’uscita di “Acidi e basi”, “Streetambula Winter Session”, a cui i FDC partecipano guadagnando la vittoria ed entrando così a far parte della compilation dedicata al primo album dei Bluvertigo, che sarà registrata negli studi di QB Music di Milano, con il brano “Complicità”. Contemporaneamente al costante lavoro di scrittura e composizione, ed alla sperimentazione su nuovi brani, la band successivamente avvia una ulteriore collaborazione con il “Producer” inglese Steve Lyon di base a Londra, per la riedizione e la rimasterizzazione di “Cartoline” in lingua inglese, volta alla diffusione e all’apertura del progetto su scenari europei ed internazionali.


Le Mura

Biografia

Gabriele Proietti (chitarra) – Andrea Imperi Purpura (voce/basso/tastiere)* – Bruno Mirabella (batteria)
* nelle esibizioni dal vivo il basso è suonato da Gabriele Correddu
Associazione a delinquere di stampo musicale.
Le Mura sembrano partoriti dalla matita di un fumettista noir, che delinea proiezioni interiori su scenari
urbani dei sobborghi più profondi dell’anima ed esorcizza la paura quando la strada ti inghiotte.
Le Mura nascono a Roma nel 2010 ed esordiscono nel 2011 l’ep autoprodotto “Tutto è Oltre”.
Iniziano a farsi notare esibendosi nei principali club della scena underground capitolina, finché nel 2013 pubblicano il loro primo ep ufficiale “Ah!Ah!”, prodotto dall’etichetta indipendente La Zona di Emiliano “Ra-b” Rubbi (2 dischi di platino e 4 dischi d’oro) e distribuito da La Grande Onda.
“Ah!Ah!”, dal quale saranno estratti i singoli “Sotto di 31”, “Sai Per Dove” ed “Uccidi Il Padrone”, indirizza lo stile della band verso un garage-rock caratterizzato da venature psych ed un’attitudine noir che rimandano l’immaginario alle pellicole di Quentin Tarantino ed un’interpretazione vocale molto caratteristica, accostata spesso a quella di Fred Buscaglione.
Il curriculum live della band vanta numerose aperture ad artisti di fama nazionale ed internazionale tra i quali spiccano i Giuda, Gli Statuto, Dellera (Afterhours), Il Muro del Canto, Band Of Skulls e Is Tropical.Nell’aprile 2015 esce “Supercherry”, nuovo singolo accompagnato da un videoclip dalle forti tinte
sexy-horror firmato da Luna Gualano, premiata nel 2013 al TOHorror Film Fest di Torino per la
Migliore opera prima ed i Migliori effetti speciali con il lungometraggio “Psychomentary”.
La sensualità e la crudezza del video di “Supercherry” si sposano magistralmente con il sound della band, in un provocante connubio tra musica ed immagini, che trasuda sangue e rock’n’roll.
Le Mura hanno recentemente inciso anche il loro primo brano in inglese, “Sex Is Law”, per la
colonna sonora della pellicola “Il Ministro” (uscita prevista nel 2016), commedia noir diretta da
Giorgio Amato, con Gianmarco Tognazzi, Fortunato Cerlino, Edoardo Pesce ed Alessia Barela.
Featured Tracks:

Alcune tracce presenti su Youtube…